close x

10 punti da seguire per inviare una newsletter efficace

email marketing hotelL’email marketing rappresenta un potentissimo mezzo di comunicazione per l’hotel perché permette di raggiungere gruppi di persone con messaggi ben precisi.

Vanno distinte le newsletter dalle DeM (Direct email Marketing). Le prime sono utili per informare il cliente e fidelizzarlo, mentre le seconde sono uno strumento che di volta in volta assume uno scopo ben preciso: promuovere un’offerta speciale, invitare a un evento, richiedere l’iscrizione a un corso.

Il successo dell’email marketing  si basa sulla corretta profilazione dell’utente nei database di indirizzi dell’hotel e su un’accurata targetizzazione degli stessi a seconda del tipo di messaggio che si vuole inviare.

Qualche esempio per essere chiari:

  • – Invio le offerte per la famiglia solo a clienti che sono già stati nel mio albergo con i bimbi
  • – Invio la promozione di Pasqua a coloro che lo scorso anno hanno passato la Pasqua in hotel e quindi so essere predisposti per questo tipo di vacanza
  • – Invio l’invito alla cena di gala solo ai general manager delle aziende con cui il mio hotel ha delle convenzioni e non alla mail info@ che un dirigente sicuramente non leggerà

Definito correttamente il target di riferimento, ci sono alcuni accorgimenti da tenere sempre in considerazione.

  1. Mittente della mail: è consigliabile definire il mittente adeguato per ogni invio. Per una newsletter informativa potrebbe essere “News Hotel XXX”, per un invito elegante “Direzione Hotel XXX”. Attenzione a non utilizzare mittenti che non riportino il nome dell’hotel (ad esempio non solo Info o News).
  2. Oggetto della mail: deve essere accattivante e invitare un utente ad aprirla. E’ sconsigliato usare termini come “gratis” o “gratuito” in quanto quasi tutti i sistemi di posta li considerano come spam.  E’ bene descrivere in poche righe il contenuto della comunicazione mantenendo il nome dell’hotel alla fine in quanto a seconda del tipo di visualizzazione dell’utente le ultime parole potrebbero non essere visualizzate (e il vostro nome è già nel mittente). Es. Mittente: Promo Hotel XXX, oggetto: Sulle Dolomiti in Agosto, prenota all’Hotel XXX.
  3. Il contenuto dell’email deve risultare interessante e facile da leggere. Prediligete gli elenchi puntati e inserite delle immagini per attirare l’attenzione di chi legge. Non cercate di far passare troppi messaggi, comunicate una o due cose al massimo.
  4. Call to action: inserite dei bottoni ben evidenti da far cliccare agli utenti e nel testo del bottone inserite un testo esplicativo, non “clicca qui”, ma ad esempio “Prenota”, “Approfondisci l’offerta”.
  5. Non usate solo immagini. Il testo deve essere riportato in modo testuale e non sotto forma di immagine in quanto se chi riceve la news non scarica le immagini, rischia di non vedere nulla.
  6. Prediligete un tono confidenziale per parlare ai vostri lettori.
  7. Scegliete un nome o una persona di riferimento in hotel come interlocutore della vostra email. Utilizzate questo nome per firmare le comunicazioni, in questo modo con il tempo si creerà un rapporto più confidenziale
  8. Usate un software per l’invio delle newsletter per non rischiare di essere considerato come spam da i sistemi di posta riceventi. I software appositi inviano le mail a blocchi in modo da non essere considerati come “posta indesiderata”
  9. Controllate prima dell’invio che la mail si veda correttamente da tutti i device (desktop, tablet, mobile) e da vari sistemi di posta elettronica (gmail, outlook, hotmail… )
  10. Monitorate l’esito del vostro invio. Dai dati potrete trovare molte informazioni per migliorare la vostra comunicazione email futura (In uno dei prossimi articoli analizzeremo quali sono i dati  principali da studiare e da monitorare ad ogni invio).

Buon invio 🙂

Chi è 

Condividi questo articolo.Share on Facebook19Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn13

Blog social media hotel0 comments

Leave a Reply