close x

Come ottenere una griglia tariffaria dinamica e flessibile

tariffe derivate hotelPer rendere più dinamica e flessibile la tua griglia tariffaria ti consigliamo di iniziare utilizzare le tariffe derivate.

Con questo termine si definisce un piano tariffario che presenta uno sconto (od un supplemento) in percentuale (oppure in valore assoluto) rispetto ad una tariffa di riferimento.

In questo modo, al variare della tariffa di riferimento, cambierà anche il prezzo di tutte le tariffe che da essa derivano.

Prova a pensare a tutte le tariffe promozionali che stai gestendo: dalla not refundable che ha sconto 10% sulla best rate, alle stay 4 pay 3 che ha sconto 25%. Oppure pensa ad una tariffa “Stay and Park” che abbia un supplemento giornaliero di 5 euro per il parcheggio..

Sarà sufficiente indicare la tariffa di riferimento e la percentuale di sconto:

tariffe derivate hotel_1

Oppure l’importo del servizio da sommare alla tariffa di riferimento:

consulenza revenue hotel_2

Se necessario, ricordati anche di impostare, per ciascuna tariffa derivata, tutte le eventuali variazioni di sconto o di incremento valide nei diversi periodi. Ad esempio, se la tua tariffa not refundable non deve essere più visibile a meno di 3 giorni dalla data di arrivo, o se la percentuale di sconto deve variare all’approssimarsi dell’arrivo del tuo Cliente, sarà sufficiente  aggiungere delle formule che regolino queste variazioni.

griglia tariffaria hotel_3

Per concludere, ricordati di specificare sempre attentamente le condizioni contrattuali e le restrizioni che regolano tutti i contratti derivati in modo che al tuo cliente sia sempre chiaro cosa sta acquistando.

Annalisa Fabris

Chi è 

Condividi questo articolo.Share on Facebook6Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0

revenue hotel0 comments

Leave a Reply