close x

Il decalogo dell’app perfetta!

app per smartphone

Avete già pensato di sviluppare un’app per il vostro Hotel? Se l’avete già fatto, avete pensato a come dovrebbe essere?

Partiamo dalla semplice definizione di “App per Smartphone

Una app si differenzia dalle tradizionali applicazioni sia per il supporto con cui viene usata sia per la concezione che racchiude in sé.

Si tratta a tutti gli effetti di un software che per struttura informatica è molto simile a una generica applicazione ma è caratterizzata da una semplificazione ed eliminazione del superfluo, al fine di ottenere leggerezza, essenzialità e velocità.

Il nome stesso, di per sé un’abbreviazione, può essere percepito come una semplificazione del nome completo “applicazione” per dare l’idea di un qualcosa di semplice e piccolo.

L’app per dispositivi mobili consiste in uno strumento informatico che si installa e si utilizza sul proprio dispositivo mobile, vale a dire un insieme di istruzioni informatiche progettate con lo scopo di rendere possibile un servizio o una serie di servizi o strumenti ritenuti utili o desiderabili dall’utente (fonte: wikipedia)“.

Quindi, parlando di app per il turismo, ci aspetteremo, ad esempio, che debbano essere geolocalizzate e funzionare anche in assenza di connessione oppure quando il credito sulla scheda telefonica è esaurito o il viaggiatore si trovi in zone poco servite da connessione oppure non possa navigare in roaming.

Poniamo l’attenziona anche sul fatto che molto probabilmente le iterazioni dell’utente con questa app saranno molto diverse da quelle che lo stesso ha con il tablet tutti i giorni comodamente seduto nel suo divano, trovandosi in giro a piedi magari con la valigia in una mano e nell’altra l’ombrello e lo smartphone!

In generale, comunque, ricordiamo che le aspettative dell’utente sono molto elevate! Con un solo click un’app si può disinstallare nel momento stesso in cui non si ritenga utile o non funzioni come sperato.

Un’azienda (Wami) che ho ascoltato lo scorso mese in occasione del BTO ha stilato una simpatica ed interessante lista riguardo il modo di progettare un app e, con essa, l’esperienza degli utenti di siti e applicazioni turistiche per cellulari e tablet.

Da qui il “Decalogo dell’app perfetta” (anche se i punti sono undici) 😉

L’app perfetta:

  1. deve avere poche funzioni e semplici da usare
  2. deve avere un’interfaccia grafica minimale ed essenziale per risultare più vloce durante l’utilizzo
  3. l’interazione la navigazione devono essere user friendly
  4. deve utilizzare strategie rivolte a comprendere ed associare in fretta le interfacce come funzionalità ad esempio associando colori o forme od immagini particolari a specifiche funzioni
  5. deve funzionare anche su dispositivi di fascia bassa (ricordiamo che più del 30-40% degli utenti non possiede un iPhone)
  6. meglio se è nativa nel senso che il codice deve essere appositamente scritto per il sistema operativo utilizzato (android, iOS, ..) al fine di evitare malfunzionamenti **
  7. anche gestire l’off line può fare la differenza quando sarà il momento di visualizzare mappe o fare routing
  8. da evitare la pubblicità ed i contenuti a pagamento perchè è provato che diminuiscano la percezione di qualità
  9. non deve fare uso intensivo della batteria (per ovvi motivi) e deve utilizzare il GPS al minimo ed in modo intelligente
  10. deve essere testata, testata e ancora testata fino allo sfinimento in tutte le sue funzionalità; un solo crash dell’applicazione trasmette sfiducia all’utente
  11. provate l’app in tutti gli ambienti e con tutte le condizioni atmosferiche: sotto il sole, in treno, al mare, al buio, e siate certi che, in ogni condizione, le call to action siano sempre ben visibili!

**Una app nativa è un software per dispositivi mobili creata appositamente per uno specifico sistema operativo. L’interazione diretta con le API messe a disposizione dal costruttore del sistema operativo garantirà accesso immediato a tutte le funzionalità del dispositivo oltre a permettere prestazioni ottimali e migliorare sensibilmente l’usabilità. (fonte: wikipedia)

Bene, concludiamo ribadendo che l’app perfetta deve essere sviluppata sulla base delle aspettative degli utenti, deve fare del loro device mobile uno strumento irrinunciabile quando si trovano presso il Vostro hotel e deve mettere a loro disposizione tutte quelle funzioni a cui non può e non vuole rinunciare quando va in vacanza.

Chi è 

Condividi questo articolo.Share on Facebook2Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0

sito web hotel tecnologie0 comments

Leave a Reply