close x

L’oracolo di facebook

graphfaceDimmi quel che cerchi e Facebook ti risponderà con chi sei connesso: Graph Serach così si chiama il motore di ricerca di facebook, frutto delle connessioni di un miliardo di utenti. Il social si candida quindi a dare risposte alla due domande e diventare (prima o dopo google, questo ancora non si sa) il nostro oracolo.

Graph Serarch oltre ad avere alla sua base i collegamenti tra persone, luoghi e interessi ha rinnovato un patto con Bing perché entri ingioco quando è necessario cercare oltre il social. Graph Search sfrutta quell’attitudine, diffusa nel web, che fa dell’apprendimento e della formazione  un’attività partecipativa, che rende i consumatori più informati ed esperti anche in merito a prodotti molto complessi.

La ricerca on line cambia quindi facci, gli utenti pongono domande e non solo ricerche per parola chiave, ma domande complesse che danno rigide a ricerche semantiche.

Dietro il progetto, già accessibile alla pagina https://www.facebook.com/about/graphsearch si nasconde una raffinata intelligenza artificiale, che richiederà probabilmente molti anni d’evoluzione, che potrà contare sul più grande social network del mondo e sul grafo sociale che lega i suoi iscritti, e che non esclude un confronto diretto con l’incontrastato, almeno per ora, Google che con Google+ è alla rincorsa di facebook.

Chi è 

Condividi questo articolo.Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0

facebook hotel0 comments

Leave a Reply