close x

Vendere on-line nei tempi moderni

acquisti online hotellabIn questi anni la distribuzione commerciale sta subendo una grande trasformazione: l’e-commerce si sta trasformando in un processo “omnichannel” (deloitte per e-bay marzo 2014). Ma cosa significa?

Che la vendita on-line oggi è un mezzo con cui poter estendere la propria capacità di vendere anche off-line.

consumatori online hotellab

Cosa fare? Come farsi trovare pronti al cambiamento?

Vi anticipiamo, ma questo lo avrete già capito, che vendere online è un’attività molto impegnativa che, come ogni attività economica, richiede tempo, competenze e ed investimenti.

Vendere online necessita soprattutto di un’idea di business, di un progetto analizzato a fondo e di presenza sul canale online.

Non si tratta solo di immaginare una “bella grafica”, è necessario costruire un processo per cui i visitatori del vostro sito diventino clienti soddisfatti a tal punto da essere poi, a loro volta, i migliori venditori del vostro “negozio” sia online che offline, grazie a recensioni positive e passaparola sui canali social.

Qualche concetto utile, poche premesse per sviluppare un negozio online di successo.

> Se il vostro sito non ha visibilità il vostro e-commerce non può funzionare (potrete avere il più bello e costoso degli e-commerce ma se nessuno sa che esiste..
> Se investite in visibilità per il vostro sito puntate sempre alle conversioni e ricordate che anche ottenere un semplice recapito email è un elemento di conversione che magari potrete poi riutilizzare con canali di vendita offline come il mail arketing
> Il ritorno economico del vostro ecommerce potrebbe non essere immediato e non è non sarà necessariamente proporzionato all’investimento fatto
> Esiste una massa critica di vendite oltre cui si innesca un meccanismo per cui il tasso di conversione aumenterà esponenzialmente
> Nessuno potrà garantirvi un fatturato certo
> Affidatevi a specialisti che hanno un metodo di lavoro convincente e magari vi propongono di iniziare con campagne pilota per comprendere quale sia la strada migliore da seguire
> La strategia migliore è sempre quella che si adatta, nel tempo, ai risultati, in base al successo o all’insuccesso delle campagne pilota sarà possibile adattare la strategia
> Non esistono canali di promozione sempre validi, analizzate, osservate, cercate di comprendere i dati statistici delle vostre campagne
> Ricordate sempre che i vostri clienti più fedeli dovrebbero avere tariffe agevolate rispetto agli altri e che il vostro prodotto non deve avere necessariamente sempre lo stesso prezzo quando sarete nel momento di massima richiesta

Leggi anche questo articolo

Qualche consiglio pratico.

Il team di Aruba ha anche da poco analizzato i trend relativi al design delle pagine dei negozi on line e stilato per noi questa lista di suggerimenti:

  1. Puntiamo ad un design minimalista: ombre ed effetti tendono oggi a scomparire lasciando via via spazio ad una maggiore sobrietà nelle linee.
  2. Le forme si fanno quadrate: meglio allora dismettere immagini con gli angoli troppo arrotondati: con il nuovo Windows 8 tutto tende a una forma squadrata con un utilizzo di colori primari molto accesi.
  3. Il menu dovrà essere intuitivo: evitiamo elementi che possano complicare l’esperienza dell’utente. Se possibile sostituiamo il testo con icone.
  4. Riduciamo gli elementi di distrazione dal prodotto: inserire troppe informazioni riguardo la società, che non sono poi così legate all’acquisto, vanno incorporate nel footer.
  5. Rendiamo interessante l’home page: sono le immagini del prodotto che richiamano l’attenzione di chi acquista, perciò il sito dovrebbe concentrarsi principalmente nel dare risalto al prodotto che state vendendo. Alcune tendenze per l’homepage suggeriscono di rimuovere le colonne laterali almeno in homepage per evidenziare maggiormente la parte centrale con 2 o 3 prodotti principali, magari le tue offerte.
  6. Inseriamo una galleria di immagini a rotazione per suscitare il desiderio di cliccare e se possibile utilizziamo più serie di immagini diverse: una dedicata alle offerte, una alle camere, una ai prodotti tipici, ecc..
  7. Assicuriamoci che le immagini abbiano un aspetto professionale ed efficace e che il testo di accompagnamento abbia appeal sui nostri clienti.
  8. Non dimentichiamo l’integrazione con i social network: e-commerce e i social network formano oramai una coppia indissolubile. Non si tratta più di una semplice tendenza,  il consiglio è quello di utilizzare nel proprio sito icone piccole in modo tale da informare che si possiede un profilo Facebook o Twitter ma di non eccedere con le dimensioni, per evitare di distrarre il cliente.
  9. Internet sta facendo passi da gigante e l’e-commerce non è certo da meno. Le tendenze del web design sono in continua evoluzione per soddisfare le aspettative sempre crescenti dei consumatori. Il design del proprio negozio on-line potrà sembrare obsoleto se non siete al passo coi tempi; molti siti e-commerce richiederebbero un restyling completo per essere al livello della loro concorrenza e vendere di più.

 

Chi è 

Condividi questo articolo.Share on Facebook6Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0

ecommerce revenue hotel sito web hotel0 comments

Leave a Reply