LUN – VEN 09.00 – 13:00 | 14:00 – 18:00

Image Alt

Blog

Anche gli italiani acquistano online, ebbene si. Sembra il simpatico titolo di un film, e invece è finalmente una solida realtà: dopo il resto del mondo, anche il nostro paese – non così tecnologicamente avanzato come vorremmo- ha imparato a fare acquisti su web. E non solo: da un recente studio condotto dalla nota piattaforma di e-commerce Zalando, pare che anche gli italiani abbiano sviluppato le proprie peculiari abitudini di acquisto. Buone o cattive che siano, lo vedremo fra qualche riga… ma soprattutto, ci chiederemo come usare a nostro favore queste abitudini di acquisto, soprattutto nell’ottica di incontrare in maniera degna con la nostra Offerta, la Domanda di questi utenti e potenziali consumatori.

Chiunque abbia letto “per caso” il titolo dell’articolo, si sarà sicuramente ritrovato a rispondere: ma certo! I loyalty programs, in fatti, non sono una novità nel settore turistico anzi: sono forse un po' rètro, forse un po' acciaccati dall’uso, e in alcuni casi sicuramente necessitano di un ripensamento strategico, ma non sono certo passati di moda.

Nell’epoca in cui le prenotazioni da mobile hanno di gran lunga superato quelle da desktop, e un’intera fascia di età non ricorda nemmeno che cosa sia un’agenzia di viaggi “fisica”, bisogna fare molta attenzione a come  si gestisce la presenza online del proprio business o della propria azienda e, quindi, anche del proprio hotel.

Spesso gli hotel si rivolgono a noi cercando una consulenza mirata per “far fruttare” le proprie pagine social. A volte ci si accorge che la gestione “casalinga” di chi non fa questo mestiere (il social media manager) non basta più per gestire correttamente i profili social di un albergo, o più semplicemente un’analisi di quegli stessi profili evidenzia le poche interazioni e la quasi totalità di click, e ci si chiede perché.

Rimini, l'11 ottobre andrà in scena al Palacongressi la nuova edizione dell'Hospitaliy Day 2017... e noi di GP Dati ci saremo con un workshop gratuito che affronterà i temi più attuali della gestione alberghiera!
Come ogni anno ci farà moltissimo piacere incontrare amici vecchi e nuovi, confrontarci con voi sui nuovi trend del settore e fare quattro chiacchiere su strategie e nuove tecnologie...

In molti si pongono la fatidica domanda: perché cominciare (o continuare) a gestire i profili Google My Business? Soprattutto di fronte alla frustrante realtà dei fatti e delle statistiche: a dispetto delle vane speranze degli ideatori, Google Plus e i profili My business non reggono decisamente il confronto con gli altri social cui aspirano dare battaglia.

Una delle più interessanti feature a disposizione degli utenti di Facebook è, a mio avviso, la possibilità di creare e gestire Eventi sulla propria pagina Facebook. Vediamo insieme quali sono le caratteristiche degli Eventi di Facebook, come crearli, come gestirli, e quali risultati è possibile ottenere, e quindi perché sarebbe utile e proficuo dedicare una particolare attenzione alla creazione e manutenzione dei propri Eventi su Facebook.