LUN – VEN 09.00 – 13:00 | 14:00 – 18:00

sito web hotel

Anche Google, come Facebook, è alla costante ricerca della “quadra” sul proprio algoritmo (ovvero il processo attraverso cui le notizie – e quindi i testi e i link che le compongono – vengono filtrate e proposte nelle pagine dei risultati delle ricerche su motore). Di recente, la community di user,

Il vostro sito web langue, non fa prenotazioni e non convince gli utenti a rimanerci a navigare, men che meno a cliccare il fatidico bottone “prenota”? Può darsi che abbiate accumulato, nel corso del tempo e in mancanza di aggiornamenti del look e delle funzionalità, una serie di problemi collegati

Ogni tanto, sedersi a contemplare ciò che è stato detto e fatto è un ottimo modo per comprendere cosa fare nel futuro. Il passato è passato, è vero, ma è anche la base, o le fondamenta, del futuro che vogliamo costruire: più sono solide, meglio verrà la nostra costruzione. Perciò, prendiamoci

Conoscete le “paroline magiche” del marketing alberghiero (e del marketing e webmarketing in generale)? Sono quelle parole che, inserite qua e là nei testi “di vendita” incoraggiano il cliente a comprare, lo convincono ad acquistare, o perlomeno lo spronano ad approfondire la conoscenza dei vostri prodotti. Sono quella paroline che non

Se la tua strategia di vendita fosse un’auto, vorresti farci due cose: conoscerla al meglio e sfruttarla al massimo. Proprio come un’automobile, la tua strategia di vendita deve poterti permettere di fare delle cose importanti: deve portarti in giro secondo le tue esigenze, e deve poterti anche un po’ far

Qualcosa è cambiato in casa Google, più o meno silenziosamente: tu lo sapevi? Sapevi che all’incirca da fine marzo l’indicizzazione sul motore di ricerca concede priorità nei risultati delle ricerche ai siti web con ottimizzazione mobile? Si chiama “Mobile first ranking”, ed è la strategia secondo cui il motore di ricerca

Se ci seguite già da un po', conoscete ovviamente la risposta: si, il design fatto bene del sito web del vostro hotel può influenzare le decisioni degli utenti, e quindi le prenotazioni,  e nemmeno solo “un po'”. Vediamo insieme come e perché…. Prima di partire con le nostre considerazioni, dobbiamo fare un

Anche gli italiani acquistano online, ebbene si. Sembra il simpatico titolo di un film, e invece è finalmente una solida realtà: dopo il resto del mondo, anche il nostro paese – non così tecnologicamente avanzato come vorremmo- ha imparato a fare acquisti su web. E non solo: da un recente studio condotto dalla nota piattaforma di e-commerce Zalando, pare che anche gli italiani abbiano sviluppato le proprie peculiari abitudini di acquisto. Buone o cattive che siano, lo vedremo fra qualche riga… ma soprattutto, ci chiederemo come usare a nostro favore queste abitudini di acquisto, soprattutto nell’ottica di incontrare in maniera degna con la nostra Offerta, la Domanda di questi utenti e potenziali consumatori.