LUN – VEN 09.00 – 13:00 | 14:00 – 18:00

social media hotel

Spesso troviamo hotel ben più che dignitosi, con tanti servizi aggiuntivi che incontrano le esigenze del cliente, una atmosfera familiare e accogliente, che però fanno fatica a vendersi. O proprio non sanno come fare.

Che sia un hotel, o un ristorante, un b&b o un relais di lusso, il business che state gestendo non può prescindere, ormai, dall’essere presente su web. E  non può nemmeno esserci presente così, alla buona, o “tanto per”: il vostro hotel o ristorante ha bisogno di un piano strategico dettagliato, organico, e soprattutto integrato da seguire, per la corretta gestione della propria presenza online.

Nello scorso post riassuntivo abbiamo esaminato la situazione del comparto turistico nazionale e globale, tentando di evidenziare trend, problematiche e risoluzioni utili perla gestione del vostro hotel.

Estate, tempo di vacanze. Per alcuni, ma non per tutti. C’è chi, come noi, approfitta dei ritmi rallentati per tirare le somme sul lavoro compiuto in questa prima metà dell’anno, nell’ottica di prepararsi, con le armi della ragione e della conoscenza ben affilate, al rientro autunnale e al rush di fine anno.

Al “mercato” del marketing, e del web marketing in particolare, non si dorme mai: chi si ferma è perduto, o chi dorme non piglia pesci, potrebbero essere infatti i proverbi coniati proprio per indicare “la via” sia ai profani che ai professionisti del settore.

A Mountain View nel settembre 2015 si è deciso di chiudere Google Hotel Finder, creato come strumento di mera comparazione di prezzi per gli alberghi. Scelta apparentemente strana. Ora, invece, con Google Hotel Ads (che da ora in poi chiameremo GHA) si è deciso di mettere su piattaforma disponibilità e prezzi, distribuendoli sui propri prodotti: il proprio motore di ricerca, le mappe e il nuovo Google Destinations.