Google: Maps, Local Guides e i video del tuo hotel accessibili a tutti

google-local-guides-2017

Da qualche tempo abbiamo notato come i social stiano ponendo l’accento sulla localizzazione dei servizi e dei business presenti sulle proprie piattaforme.

Il cammino intrapreso ad esempio anni fa con la trasformazione dei profili privati in pagine Business (su Facebook e Google ad esempio) e continuato con l’introduzione e l’affinamento degli strumenti ads geo-targettizzati, continua ad arricchirsi di feature e opportunità sulle stesse piattaforme.

Da un lato si punta a geolocalizzare, ovvero collegare la disponibilità di servizi con la localizzazione dell’utente e permettendo di personalizzare in tempo reale le proposte e i suggerimenti delle varie piattaforme e dei motori di ricerca. Dall’altra si punta a affinare la targettizzazione del pubblico per rendere sempre più efficaci gli ads e i posizionamenti a pagamento (in modo da poterli vendere sfruttando la “certezza” del ritorno degli investimenti).

Ne abbiamo parlato in questi articoli (qui, qui e qui) e torniamo a parlarne oggi per spiegarvi alcune novità e come sfruttarle per posizionare al meglio e dare la giusta visibilità al vostro hotel.

Giusta visibilità, anzitutto, significa non solo essere visibile online sui giusti criteri di ricerca, e quindi a pagamento, ma sfruttare le potenzialità disponibili a livello gratuito che vi permettono di parlare del vostro hotel, raccontarlo al pubblico per parole e immagini, e approfittare di uno storytelling ben curato per fare branding in maniera utile e positiva.

Fa tutto parte di un piano, e meglio la vostra strategia si integra con quelli che sono gli obiettivi delle piattaforme, meglio riuscirete ad approfittare dei booster offerti dalle piattaforme stesse (che tendono a promuovere i business che meglio si allineano con la loro filosofia o che per primi si affrettano a cogliere le nuove opportunità).

Avete mai sentito parlare di Google Local Guides?

È la possibilità che Google offre agli operatori interessati di iscriversi al programma che funziona come “guida turistica” per fornire consigli, recensioni e commenti sui punti di interesse e sui servizi nelle vicinanze del proprio business.

Volendo essere lungimiranti, ed avendo a disposizione risorse, idee e un piano di comunicazione adeguato, gli hotel potrebbero iscriversi come Local Guides e fornire spunti ai propri clienti (ma non solo, visto che gli stessi spunti finiscono su web a disposizione di TUTTI) su come raggiungere l’hotel, come muoversi una volta che si è in zona, cosa trovare in zona, cosa visitare, quali sono i punti di interesse più vicini, come raggiungerli, etc. etc.

Un modo alternativo, insomma, per fare storytelling della propria destinazione, e sfruttare i potenti mezzi del motore di ricerca per ottenere visibilità gratuita, e al contempo stimolare il ricordo positivo del proprio hotel fornendo consigli utili al pubblico.

Il programma Local Guides permette anche di fare “community” perché promuove meetup a livello locale fra le Guides che collaborano (ci sono tour fotografici, tour video, tour gastronomici e incontri “reali” a cui partecipare), oltre a promuovere l’immagine dei profili tramite la conquista di badges “d’onore” che permettono agli utenti di riconoscere i profili più attivi nella contribuzione (info qui). Diciamo che il risultato è un mix fra quello che si fa con il blog aziendale per promuovere la destinazione in cui è inserita la propria struttura, le recensioni di Tripadvisor (ma filtrate da noi, qui!) e i post dei blog di viaggio che tanto piacciono al pubblico perché aggiungono sempre quel tocco di colore e personale alle esperienze raccontate.

Strettamente collegate all’intera esperienza della ricerca servizi sul motore di ricerca sono, ovviamente le Maps di Google, che presto estenderanno la possibilità anche a chi ancora non si è registrato come Local Guide di pubblicare video sul proprio profilo e contribuire allo storytelling della location, del business e della destinazione in cui è inserito. In parole povere: l’hotel che ancora non si è iscritto tramite profilo privato al programma Local Guides potrà contribuire lo stesso con i propri video e sfruttare l’occasione di visibilità collegata al programma. I video, infatti, vengono mostrati nei feed della struttura assieme alle foto, ma sono molto più utili quando si tratta di trasmettere il mood, l’atmosfera, e un particolare e personalissimo punto di vista sulla struttura: un’occasione unica insomma di plasmare la visibilità del proprio hotel su motore di ricerca come vogliamo noi.

Punti positivi dell’iniziativa, presto disponibile a tutti?

  1. La pubblicazione procede in autonomia dallo smartphone/dispositivo dell’utente
  2. Si possono girare 10 secondi di video dalle opzioni di Google Maps direttamente da smartphone o caricare (sempre su Maps) i primi 30 secondi di un video girato in precedenza
  3. Non servono video professionali, basta che siano di buona qualità (ben illuminati, ben raccontati, girati con mano ferma, che illustrino le feature del vostro hotel in maniera chiara e sintetica)
  4. Finiscono direttamente sul profilo dell’hotel e vengono visualizzati nella scheda hotel che compare nei risultati di ricerca (come le foto, le stelle delle recensioni e la mappa)
  5. Permettono di raccontare micro-storie: ci si può concentrare sui dettagli (i piatti e le bevande presentati al vostro bar/ristorante, le particolarità di ciascuna tipologia di camere del vostro hotel, le sale meeting) o presentare il feeling della hotel experience che state vivendo o volete far vivere nel vostro hotel (raccontare i vari momenti della giornata in hotel, dal punto di vista di un cliente o da quello del personale in servizio, fornire un esempio concreto di esperienza in hotel, un punto di vista alternativo alle foto “da brochure” della location, una mini guida su cosa visitare nelle vicinanze… le possibilità sono infinite, il limite è solo quello che vi ponete voi, di tempo e risorse da dedicare al progetto).

Cosa ne pensate, dunque, potrebbe essere un valido strumento per raccontare il vostro hotel in maniera alternativa e ottenere risultati migliori sulle piattaforme social, Google in particolare?

Se avete qualche dubbio sulla fattibilità, potete contattarci per una consulenza cliccando qui o tramite il form che trovate online: vi risponderemo in tempi brevissimi e studieremo insieme un piano di azione adeguato alle vostre esigenze!

Related Posts