Instagram: consigli per restare sulla cresta dell’onda

Instagram tips

Siete su Instagram ma il “business” non decolla? Ecco qualche consiglio che potete seguire per migliorare la vostra presenza sul social media che presenta più potenzialità di crescita… sì, anche per il 2020.

Prima, però, un paio di considerazioni:

  1. Fermo restando che, pur rimanendo un social media concettualmente distinto, Instagram ormai appartiene a Facebook già da un po’ e ne ha assorbito le logiche (e sempre più spesso ne imita il comportamento), vediamo come possiamo sfruttare le due piattaforme in maniera distinta ma sincrona:
  • Advertising combinato: pianificate la stessa campagna, ma adattatela alle potenzialità e soprattutto declinatela secondo le differenze di pubblico che le due piattaforme hanno. Il bello è questo: singola gestione, doppia esposizione… e in alcuni casi, risultati doppiamente soddisfacenti. La profilazione del pubblico di riferimento è fondamentale per ottimizzare gli investimenti (così come affidarsi a qualcuno che conosce le piattaforme e le loro potenzialità).
  • Presenza sincronizzata, ma personalizzata: come dicevamo, piattaforme differenti, pubblici differenti, contenuti differenti, almeno a livello formale. Ciascuna piattaforma ha il proprio linguaggio e le proprie abitudini, sulle cui corde bisogna saper “suonare” nella maniera corretta.
  • Guidare i click tramite le piattaforme… verso il sito web dell’azienda. Lo abbiamo detto e non ci stancheremo mai di ripeterlo: i social media non vendono, ma aiutano a strategizzare le vendite. Sono solo uno degli strumenti al servizio del business, e servono solo e unicamente a far conoscere il brand, presentarlo nella maniera migliore agli occhi dei potenziali clienti, e veicolare click verso la vera e unica piattaforma di vendita: il sito web.
  • Non c’è storia senzale stories. Ne abbiamo parlato qui, non c’è molto altro da aggiungere, le stories (di Facebook e Instagram) vi aiutano a farvi conoscere dal lato “umano” e in maniera smart, e quindi dovrebbero far parte della vostra strategia di vendita.
  1. Considerazione numero 2: al momento, Instagram sembra continuare a mostrare potenziale di crescita maggiore rispetto a Facebook, che si è un po’ arenato sulle proprie posizioni (colpa della volontà spasmodica di monetizzare la piattaforma con la vendita degli ads, e quindi tutta la serie di limitazioni a livello di coperture e visibilità che ormai penalizzano – soffocandolei – i post e le pagine business). Su instagram, invece, ripagano ancora la creatività, l’originalità e… sì, anche la volontà di investire, ma non solo.
  2. Considerazione numero 3: le statistiche. Secondo questo articolo pare che l’80% degli user di Istagram segua almeno un business presente su piattaforma. Il 69%, addirittura, farebbe scouting in maniera regolare per scoprire nuovi prodotti su piattaforma,
  3. il 75% degli user, infine, una volta scoperti questi nuovi prodotti agisce per approfondirne la conoscenza (visitando, quindi, il sito web dell’azienda che li produce).
  4. Considerazione numero 4: non ci sono “ricette” infallibili per il successo su Instagram (o su una qualsiasi delle altre piattaforme online), ma sappiate che chi si impegna ad investire in tempo, denaro, risorse e pianificazione la spunta sempre.

Riassumendo, dunque, quali sono i consigli più utili al vostro business per farsi notare su Instagram?

  1. Investite – non siate timidi (ma nemmeno troppo spendaccioni): senza investire qualche soldino non riuscirete a farvi notare! Non si vive di sola organica…
  2. Pianificate – per tempo e con intelligenza. Roma non è stata costruita in un giorno, e la vostra presenza sui social non si costruirà da sola in una settimana di post sciocchi con immagini prese a caso da web.
  3. Siate creativi – e riconoscibili, e affidabili. I vostri post devono catturare l’occhio dei follower, ingolosirli, invogliarli a conoscervi e a prenotare da voi! Tutto è lecito, tranne la menzogna… ma si può anche lavorare in maniera creativa e unica su quello che avete.
  4. Sperimentate – per questo, ve lo diciamo. Con le luci, con i temi, con i dettagli e le caratterizzazioni… fornite uno spunto, una prospettiva da cui guardarvi, e avrete conquistato l’occhio del pubblico (ne abbiamo parlato qui).
  5. Misurate – sull’importanza degli insights non smetteremo mai di insistere: come fate a sapere dove state andando e come potreste arrivarci per una via più corta (e meno dispendiosa) se non tracciate una rotta e non continuate a chiedervi a che punto siete, a che velocità andate, etc.? Misurate, fatevi delle domande, correggete la rotta… ne abbiamo parlato qui e qui, ma occhio ai vanity metrics!
  6. Confrontatevi – spesso e volentieri, internamente all’azienda ma anche, e soprattutto, con i vostri clienti. Sapevate che sia Facebook che Instagram offrono l’opportunità di organizzare dei sondaggi (Della durata di circa una settimana, customizzabili)? Quale modo migliore per cogliere i trend direttamente dalla bocca dei consumatori?

E se avete bisogno di qualche consiglio specifico, contattateci qui tramite form, e studiamo insieme una strategia vincente!

Related Posts