LUN – VEN 09.00 – 13:00 | 14:00 – 18:00

hotel-LAB.com

recovery-plan-digitalizzazione-turismo-2021

Recovery Plan e digitalizzazione 4.0: sfide e opportunità per il comparto turistico

Eccoci qui a parlare di nuovo di crisi, epoca post-Covid, opportunità e sfide del comparto turistico. I mesi sono passati e, per alcuni di noi, hanno significato stasi, attesa, per altri investimenti e preparazione alla graduale riapertura. Disperazione e speranza, l’eterno dualismo. A volte, il nocciolo della questione sta in come si affrontano le cose.

E siccome non siamo abituati a gettare la spugna, ma siamo più come Winston Churchill, che diceva:

“Un pessimista vede la difficoltà in ogni opportunità; un ottimista vede l’opportunità in ogni difficoltà.”

eccoci a darvi qualche consiglio per cavalcare l’onda della ripresa e uscire dalla tempesta.

Partiamo dai segnali che provengono dal mercato. Ci sono, timidi sulle prime, ma costanti: secondo osservatori.net, lo scorso gennaio il mercato travel digitale in Italia ha segnato un calo del 60%, ma si registrano nuovi trend positivi per il comparto turistico, almeno fino a che la curva del contagio non riprende a salire e un nuovo DPCM arriva a calmierare gli animi.

Ogni volta, però, nonostante l’amarezza, la stanchezza e le difficoltà, il settore risponde con prontezza, pronto a cogliere la nuova sfida, ad affilare i coltelli, apparecchiare i tavoli, riaprire le strutture, se non proprio sul lungo orizzonte, almeno sull’immediato.

Secondo l’ultima analisi di Destinations/by Lybra.tech, che trovate a questo link, ad esempio, le ricerche di voli in Italia risultano in ripresa del 13% su febbraio/marzo rispetto a quanto avvenuto nel mese di gennaio, anche se ancora non si muovono come sperato le ricerche per l’estate.

L’atteggiamento è quello giusto. La voglia di ripartire c’è, e trova riscontro nelle speranze dei viaggiatori, fermi al palo anche loro ormai da troppo tempo. Nel frattempo, le abitudini sono cambiate, il processo di digitalizzazione del viaggio è già ben avviato e il pubblico sta rispondendo in maniera più che entusiastica, adottando soluzioni più comode e sicure senza rinunciare, dove possibile, a viaggiare.

Consapevolezza e adattamento, dunque, sono due dei driver fondamentali su cui ragionare, sia lato cliente che lato fornitore della travel experience.

Il primo passo sulla strada di questo nuovo “modo” di vivere il viaggio (di lavoro o di piacere che sia), dunque, è digitale. E voi siete preparati?

Il secondo segnale da cogliere proviene dalle infrastrutture e, più, precisamente dal Recovery Plan, che prevede uno stanziamento importante di risorse per la “digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura”.

Le cifre di cui attualmente siamo a conoscenza (l’approvazione definitiva avverrà ad aprile 2021) sono: 8 miliardi di fondo previsti complessivamente alla voce turismo e cultura per interventi di riqualificazione sia su scala nazionale che locale, e 1,5 miliardi messi a disposizione per il miglioramento delle infrastrutture di ricettività e dei servizi turistici.

Cosa significa? Un’opportunità per mettersi in pari e venire incontro alle esigenze dei nuovi viaggiatori, a livello trasversale, dal “turismo lento” alla digitalizzazione 4.0 delle infrastrutture, dalla spinta green al sostegno dei progetti culturali e di valorizzazione del territorio in cui le strutture ricettive sono inserite e tramite cui attraggono flussi turistici.

E, soprattutto, un’occasione per dotarsi degli strumenti giusti per affrontare la ripresa in maniera sistematica, organizzata, consapevole.

Quali sono questi strumenti? Perché investire, quando le risorse sono già ai minimi termini e le forze, o la fiducia nel futuro, vengono a mancare?

Perché, diciamocelo francamente, non ci sono alternative. In un clima come questo non possiamo permetterci di farci trovare impreparati, col rischio di perdere ancora di più, perciò facciamo un recap di quanto servirà per cavalcare l’onda della rivoluzione digitale in epoca post-covid senza lasciarvi sommergere:

  • Un sito web che, oltre a presentare la vostra struttura, converte in prenotazioni. Vi abbiamo dato i nostri migliori consigli qui, qui e qui.
  • Booking engine intelligente, responsive e integrato, adatto alle vostre esigenze e in grado di aiutarvi non solo a vendere, ma a vendere nel miglior modo. Alcune delle funzionalità disponibili?
    • funzionalità CRM e CRO (Central Reservation Office) per gestire le prenotazioni dirette
    • Synchro Channel Manager integrato con interfacce OTA, Wholesalers e Metasearch engines
    • connettività diretta ai GDS
    • Rate Checker e sistema integrato di analisi delle recensioni dei clienti
  • Sistemi gestionali smart, cloud based e modulabili secondo le vostre esigenze. Dal grande al piccolo, dalla catena alberghiera al B&B, dal resort al campeggio all’agriturismo, abbiamo la soluzione che fa per voi (qui alcune informazioni fondamentali sull’offerta Gp Dati).
  • Una strategia di comunicazione adeguata alle nuove richieste del mercato, ma attenta alle esigenze della nicchia in cui si è presenti: mai come ora diventa fondamentale saper individuare le giuste piattaforme su cui essere presenti per attrarre l’attenzione dei potenziali clienti: OTA, Motori di ricerca, ma anche i social. Ogni canale di comunicazione si trasforma in una potenziale vetrina, ma si muove con regole, tempistiche e esigenze diverse. Conoscerle significa poterle sfruttare e avvantaggiarsi, ignorarle significa perdere potenziale business.
  • Investimenti in advertising online: diventano fondamentali, anzi imprescindibili risorse cui puntare per farsi conoscere, scoprire, e attrarre l’attenzione del viaggiatore, e infine convertirlo in cliente/consumatore. Che, ricordiamolo, prima che fisico è digitale.

In particolare:

Qui avrete sicuramente bisogno della nostra consulenza, per creare un percorso integrato e infallibile tramite cui acquisire clienti… contattateci!

Come vedete, i fronti su cui lavorare sono molti, senza dimenticare l’atteggiamento giusto: disponibilità, friendliness, readiness, sono la forma mentis da assumere quando si imposta la propria strategia. E la digitalizzazione parziale o completa di alcuni processi è ormai imprescindibile. Cosa aspettate, allora?

Le conoscenze da mettere in campo sono varie e complesse, impossibile che le possediate tutte! Ma noi sì, e possiamo mettere a disposizione il nostro team di esperti per creare e mettere a punto la strategia perfetta. Vi aspettiamo…

E non dimenticate di continuare a seguirci sui social e sul nostro blog per approfondimenti e consigli!

Fonti:

Trend turismo : https://www.osservatori.net/it/ricerche/comunicati-stampa/mercato-travel-italia

Panel analisi ricerche voli/destinazione Italia: https://lybra.tech/

Recovery plan per turismo e cultura, riassunto:https://www.fasi.biz/it/notizie/approfondimenti/23052-turismo-cultura-4-0-recovery-plan.html

Recovery plan official page: https://ec.europa.eu/info/strategy/recovery-plan-europe_it

Image credits: rawpixel.com – it.freepik.com