Tax credit 2015: come ottenere il credito d’imposta su ristrutturazioni e digitalizzazione impianti turistici

Lo scorso mese abbiamo visto come finalmente “qualcosa si è mosso” in merito alla legislazione relativa al credito di imposta del 30% per lavori di ristrutturazione e digitalizzazione delle strutture ricettive, ricordate?

Fino a pochi giorni fa, non erano ancora state chiarite le procedure, le modalità e le scadenze utili per la presentazione delle domande, ma nelle ultime ore il Ministero ha fatto chiarezza e comunicato quanto andiamo a spegare in questo post.

In questo articolo abbiamo parlato del decreto legislativo Art- Bonus, delle agevolazioni concesse, delle soglie di spesa e quindi di credito a rimborso, e delle strutture ricettive e/o attori del panorama turistico che avrebbero potuto usufruirne.

“(…)le disposizioni prevedono a favore delle imprese turistiche un credito d’imposta del 30% dei costi che verranno sostenuti per digitalizzare i processi aziendali.

I beneficiari di questo bonus sono le strutture alberghiere con almeno 7 camere, ma anche strutture extra-alberghiere come gli affittacamere, gli ostelli, le case vacanze e i residence…direi quindi la maggior parte di voi.

L’obiettivo del decreto è quello di favorire la digitalizzazione delle imprese turistiche, non solo piattaforme digitali e attività di marketing on line, ma anche, e a pieno titolo anche la formazione del personale.”

 

Oggi parliamo di come ottenere, nel concreto, queste agevolazioni, ovvero di come presentare la domanda per le spese di ristrutturazione e digitalizzazione in ambito turistico sostenute nel 2014:

  • – La pre-registrazione del legale rappresentante della struttura deve essere presentata in via telematica tramite il Portale dei Procedimenti (vedi link a chiusura articolo) dalle ore 10:00 del 22 giugno alle ore 12:00 del 24 luglio 2015

Tale registrazione serve per ottenere i codici di accesso al portale per poter presentare la domanda vera e propria, e andrà corredata di alcuni documenti (consultare regolamento completo disponibile sul Portale dei Procedimenti):

  •      – elenco degli interventi effettuati
  •      – attestazione delle relative spese
  •      – eventuale dichiarazione relativa ad altri aiuti “de minimis” ottenuti

Il nostro consiglio è di informarvi in maniera estesa sul sito del -ministero (link riportato sotto) e preparare per tempo tutti i documenti e le dichiarazioni necessarie, sia in formato cartaceo che in digitale.

  • – La domanda di rimborso deve essere presentata, sempre tramite Portale, a partire dalle ore 10.00 del 13 luglio e fino alle ore 12.00 del 24 luglio 2015: le domande verranno accolte in ordine cronologico di arrivo, mentre il budget potrebbe non bastare per tutti perciò… only the fastest, solo il più veloce, direbbe Gerry Scotti.

Facendo un paio di calcoli a spanne, si scopre che nei 5 anni di copertura del decreto, solo 1200 aziende per ogni periodo d’imposta (e quindi ogni anno) potranno ottenere il credito d’imposta. Il numero delle aziende potrà essere lievemente superiore, considerando che non tutte esauriranno il tetto massimo pro-capite di richiesta di rimborso, ma il rischio che qualcuno resti a bocca asciutta sembra essere comunque reale.

  • La conferma della destinazione del credito a rimborso arriverà dal Ministero entro il 24 settembre 2015

Ricordiamo infine che il credito può essere ottenuto esclusivamente a compensazione di spese già sostenute e presentate tramite presentazione del modello F24, e quindi andrà indicato nella dichiarazione dei redditi relativa (Mod. Unico 2015).

Il tax credit è concesso alle imprese nel rispetto del regolamento Ue 1407/2013 che disciplina la concessione di aiuti in regime “de minimis” e prevede, fra le altre cose, un tetto massimo triennale per ciascuna azienda di richieste di “rimborso spese” e crediti pari a 200mila euro totali.

Riepiloghiamo dunque le scadenze per le pendenze relative all’anno 2014:

  • – Dalle ore 10:00 del 22 giugno alle 12:00 del 24 luglio: iscrizione al Portale dei Procedimenti
  • – Dalle ore 10.00 del 13 luglio fino alle ore 12.00 del 24 luglio 2015: click days per presentare la domanda
  • – 24 settembre2015: termine ultimo di conferma accettazione domande e destinazione credito d’imposta da parte del Ministero

 —

Ecco i link ufficiali dove trovare informazioni e procedere con la domanda:

  • Per consultare il DL per intero sul sito del Ministero: questo link
  • Per scaricare il fac-simile dell’istanza e le istruzioni per la presentazione telematica della domanda: questo link
  • Per il Portale dei Procedimenti, a cui registrarsi e presentare la domanda: questo link

 

Related Posts