Video e immagini a 360°: come usarle per promuovere il tuo hotel su Facebook

facebook-hotel

L’altra “succosa” novità del mondo social, che ci apprestiamo oggi ad analizzare alla ricerca di opportunità per la promozione del vostro hotel sui social, è la “moda” dei video e delle immagini a 360°.

Il motivo principale per cui è diventato di moda è presto detto: il “giochino” nuovo permette di navigare un’immagine o un video, caricati su Facebook (o Youtube), come un vero e proprio “tour virtuale” della stessa. Ecco dove troviamo anche il motivo principale per cui dovreste considerare di scattare un paio di video, o immagini, a 360° della vostra struttura… oppure fare il servizio completo e scattarne uno almeno per ogni tipologia di camera, e magari un paio anche degli ambienti comuni (sala ristorazione, meeting, hall, giardino?)

L’interattività delle immagini e dei video a 360° (a cui potete aggiungere una colonna sonora), è quello che vi permette di catturare l’attenzione del pubblico, mantenerli sulla vostra pagina, suscitarne i click (banalmente, ci devono cliccare sopra al video per navigarlo…).

Aspetto secondario, ma non meno importante, è “l’emozione” di trovarsi proprio in quegli ambienti che gli state facendo visitare, prima ancora che ci si trovino fisicamente: più ricca di contenuti di una immagine “piatta” e bidimensionale, l’immagine a 360° conquista la terza dimensione, e permette una panoramica completa dell’ambiente che illustra. E lo illustra proprio, senza nasconderne nemmeno un angolo.

Non è certo un caso che Google da anni vi stia chiamando, cari albergatori, per proporre a pagamento di girare e poi caricare i tour virtuali della vostra struttura online, no? Lo avevano capito prima di Facebook, il potenziale, ma ora Facebook lo sta portando su più larga scala, diciamo “regalando alle masse” ecco.

Vediamo quindi come girare un video o scattare immagini a  360°: nel primo caso, per il video, bisogna assolutamente rivolgersi ad un professionista che sia dotato degli strumenti giusti e conosca un minimo di tecnica. Se, infatti, il mondo app sia Apple che Android fornisce un paio di app utili per scattare foto e girare video in 360°, vi sconsigliamo il faidate: rischiate che venga fuori un pasticcio di immagini incongruenti, male illuminate e, in ogni caso, inutili per i vostri propositi.

Che sono, ricordiamolo, dotarvi di un nuovo strumento, accattivante e interattivo, per promuovere il vostro hotel sui social, stimolare l’interazione dei clienti e possibili clienti sulla vostra pagina e offrire una vetrina dinamica e di appeal per la vostra struttura. Sempre sui social (ma nulla vi vieta poi di caricarlo anche sul vostro sito internet).

Il professionista quindi, munito di apposita videocamera (non tutte hanno la funzione che permette di girare a 360°), viene in struttura e prepara tutti i materiali. In post produzione, poi, monta i filmati e li prepara in formato adatto per essere caricato su Facebook e/o Youtube, e quindi essere visualizzato (in automatico) navigabile sulle piattaforme.

Gli smartphone Android e Apple, invece, vengono incontro all’appassionato del faidate permettendo di scattare foto in panoramica, tramite varie app, che poi verranno caricate su Facebook come immagini a 360°, navigabili a destra e sinistra fino a completare un cerchio (se così le avete scattate) semplicemente muovendo il dito sull’immagine.

Anche in questo caso vi consiglieremmo di rivolgervi a un professionista, o prevedere almeno un cavalletto su cui poggiare il vostro dispositivo, per dare stabilità alle immagini ed evitare orizzonti sballati, angoli che non combaciano, ed orrori puri e semplici.

Riassumendo, dunque, perché e come scattare immagini o girare video a 360° della vostra struttura per pubblicarle su Facebook?

  1. Sono interattive: conquistano l’attenzione del vostro follower e lo costringono a interagire con la vostra pagina e i vostri contenuti, anche per semplice curiosità. Una volta che avete attirato la sua attenzione, starà a voi continuare a fornire contenuti interessanti o motivi per interagire: è un ottimo punto di partenza per consolidare la base fan e cercare di trasformare quei click e visualizzazioni in prenotazioni.

Banalmente: dal tour virtuale della camera superior a “Ti piace questa camera? Prenotala ora cliccando qui…” il passo è semplice.

  1. Sono dinamiche: e offrono un punto di vista unico e coinvolgente sulle vostre feature. Più ricche dii contenuto delle immagini bidimensionali, le immagini 3D del vostro hotel permettono al navigatore di immedesimarsi nell’esperienza di trovarsi proprio da voi. Vedi punto 1, per trasformare il tutto in opportunità di prenotazione.
  2. Godono di una spinta al galleggiamento maggiore su Facebook: proprio perché si tratta di una novità, la piattaforma vuole spingere e quindi migliora in automatico, tramite algoritmo, la visibilità di questo tipo di contenuti. Un’occasione unica di cavalcare l’onda “gratuitamente” e senza bisogno di fare Ads.
  3. Sono un investimento di costo relativamente impegnativo ma riutilizzabile su più piattaforme: si può pensare come alternativa al “solito” album fotografico delle immagini del vostro hotel. Sempre le stesse inquadrature, sempre le stesse camere, magari cambia solo lo stile della couverture o il colore delle tende alle finestre (se avete effettuato un restyle recente delle camere, altrimenti neanche quello). La gente è stufa di vedervi così! Potrebbe essere invece curiosa di “navigare” le vostre camere… potrete quindi riutilizzare i video per mettere in piedi una bella sezione VR (virtuale) sul vostro sito web (posto che con la vostra web agency lo possiate fare).

Ecco dunque: vi abbiamo dato qualche idea e qualche dettaglio a cui pensare, vi siete convinti a scattare immagini o girare video a 360° della vostra struttura? Fateci sapere come va… o meglio ancora: contattateci per una consulenza mirata cliccando qui o tramite il form, e noi vi aiuteremo!

E non dimenticate di continuare a seguirci sui social per consigli e novità dal mondo hotellerie…

Related Posts