Web design: i trend del 2017 adattati alle vostre esigenze

web-design-trends

Web design: cos’è, e perché dovrebbe interessarci?  In un mondo in continuo movimento come quello digitale, dove non cambiano tanto le logiche quanto la maniera che hanno gli utenti di percepire quello che proponiamo, è necessario rimanere sempre attuali con le proprie “vetrine”, esattamente come un negozio del centro che vuole vendere, stagione dopo stagione.

Il design del sito web del proprio hotel dovrebbe, per quanto possibile, mantenersi aggiornato con gli standard e le aspettative della community e, dove possibile, provare anche ad essere innovativo.

Certo, il core fondamentale è un buon booking engine integrato, ma ricordiamo che anche l’occhio vuole la sua parte, e che quindi un buon design è altresì fondamentale.

Le regole di base per avere un buon sito web sono sempre le stesse:

  • facilità di navigazione e utilizzo
  • content curation e informazioni precise e utili
  • booking engine performante
  • versione mobile friendly o responsive
  • ottimizzazione SEO
  • look & feel gradevole

è proprio quest’ultimo punto quello di cui vogliamo parlare oggi, dandovi qualche buona idea da utilizzare e adattare alle vostre esigenze, per quanto riguarda il design dei siti web dei vostri hotel, destinazioni e ristoranti:

  1. Enfasi sul contenuto: è il momento di fare un’inversione di marcia, e tornare alle origini e alla propria forma essenziale. Basta con barre laterali e menu a tendina dalle opzioni infinite: poche informazioni ma che siano essenziali, e soprattutto utili ai vostri utenti. Mettetevi nella loro testa, e, senza tanti giri di parole, cercate di fornire i contenuti essenziali di cui sono – o potrebbero essere – alla ricerca. Mai come in questo momento in cui il mobile regna sovrano, lo fa anche il contenuto:

content is king, viva la content curation!

  1. Distinguersi: ebbene si, gli utenti si sono stancati dei siti web che sembrano tutti uguali (e tutti copiati dal design Apple: sfondi bianchi, caratteri semplici, stile arioso e asettico… che noia, che barba!). Gli utenti vogliono essere sorpresi!

Sarà necessario dunque dare spazio a creatività e immaginazione e… perché no: far parlare la vostra struttura attraverso delle belle immagini. Cose che, in fondo, nessun altro a parte voi ha.

  1. Semplicità: lo abbiamo già visto, il segreto del successo è farla semplice. Con i menu a tendina, l’alberatura del proprio sito web e le parti di cui è costituito. Con i testi, con le immagini, e con le scelte cromatiche e di stile.
  2. Geometrie, forme e sostanza: un modo per colpire l’occhio degli utenti, dunque, è uscire dai soliti schemi. Parlavamo dello stile piatto ed essenziale che ha regnato incontrastato finora? Lascerà spazio a nuove idee creative. In alcuni casi, potrebbero cambiare addirittura le regole e convenzioni con cui si propongono parti essenziali del proprio sito web: le header (oggi prevalentemente occupate da grandi immagini e poco o nessun testo), i menu, e i paragrafi di contenuto. Per fare ciò ovviamente serve un buon designer, che abbia occhio per il cambiamento ma lo sappia proporre nella maniera adatta…
  3. Spazio al movimento: prenderanno sempre più piede (e ad alcuni potrebbe non piacere), le serie di oggetti animati sul nostro schermo/ sito web. Gif e oggetti in animazione hanno già conquistato i social… era solo questione di tempo prima che arrivassero anche sulle pagine web (o che ci tornassero dopo il “periodo di magra”).  Di conseguenza, si adatteranno alle nuove abitudini di interazione anche le parti del sito web: più animazione, movimento, sensibilità al tocco e alla navigazione da mobile. Invece di un sito web “piatto e mono- tono”, potrebbe essere utile concepirne uno con una marcia, o dimensione, in più.
  4. Meno enfasi sulla Home, più enfasi sulle Landing: anche le landing vogliono dire la loro con il design. Non sarà più solo la home ad essere studiata per essere il più efficace, possibile. del resto, sono le landing che fanno “il lavoro sporco” (delle conversioni e del targeting utenti) alla fin fine, no? Quale modo migliore per segmentare la propria audience e fornirle esattamente quello che cerca, che raffinare le proprie landing pages in modo che facciano questo lavoro per noi?

Anche qui serve un buon designer, ma non solo: serve anche qualcuno che se ne intenda di web marketing, SEO, e del mercato di riferimento a cui vi state indirizzando.

Quello che vi serve, dunque, è contattarci per una consulenza mirata (cliccando qui) o tramite il form, e noi vi aiuteremo a costruire il vostro sito web per performare, senza tralasciare il buon design…

E non dimenticate di continuare a seguirci sui social!

 

Fonte di ispirazione per questo post: qui

 

 

 

 

Related Posts